Educazione

Eccoci a una nuova puntata A tu per tutor: la nostra rubrica dedicata ai migliori tutor di bSmart Tutors. Conoscete già la nostra piattaforma di ripetizioni online? L’avete mai provata? Qui potete trovare insegnanti certificati di diverse materie, con più o meno esperienza, alcuni dei quali anche abilitati all’insegnamento a studenti con DSA.

 

Il tutor di questa settimana si chiama Michele T., è laureato in Storia e Scienze politiche e insegna materie umanistiche come letteratura italiana e inglese, storia, geografia, filosofia, economia e diritto. È sulla piattaforma da poco più di un anno, ma è molto entusiasta e ha portato a termine con successo 11 lezioni. Michele, inoltre, possiede un Master in Psicopedagogia e Didattica ed è abilitato all’insegnamento ad alunni con DSA. Conoscete i disturbi dell’apprendimento? Ne avevamo parlato qui, in occasione della Settimana nazionale della Dislessia.

Ecco cosa ci ha raccontato!


Eccoci a una nuova puntata A tu per tutor: la nostra rubrica dedicata ai migliori tutor di bSmart Tutors. Conoscete già la nostra piattaforma di ripetizioni online? L’avete mai provata? Qui potete trovare insegnanti certificati di diverse materie, con più o meno esperienza, alcuni dei quali anche abilitati all’insegnamento a studenti con DSA.

La tutor di questa settimana si chiama Paola Eleonora F. e insegna lingua e letteratura inglese. È una delle nostre docenti più attive, infatti ha all’appello oltre 250 lezioni. Paola Eleonora, inoltre, come leggerete nel corso dell’intervista è anche specializzata in alunni con DSA. Conoscete i disturbi dell’apprendimento? Ne avevamo parlato qui, in occasione della Settimana nazionale della Dislessia.

Ecco cosa ci ha raccontato!


crea un blog o sito di classe
Avete mai pensato di creare siti o blog per gestire meglio il vostro lavoro? Può essere un modo utile per raccogliere le informazioni e tutto ciò che riguarda la vostra classe, qualcosa di diverso dagli strumenti istituzionali, come il sito ufficiale della vostra scuola.

Qui tutti gli studenti potrebbero interagire e sarebbe più facile gestire tutte le comunicazioni.

Ecco qualche tool semplice e gratis che potete usare: noi ve ne suggeriamo tre.


michela p
Dopo tanto tempo abbiamo deciso di riprendere con il nostro vecchio form A tu per tutor: i lettori del blog più affezionati sicuramente se lo ricorderanno.

Si tratta di un’intervista a uscita periodica rivolta ai nostri docenti su bSmart Tutors. Conoscete già la nostra piattaforma di ripetizioni online? L’avete mai provata? Qui potete trovare insegnanti certificati di diverse materie, con più o meno esperienza, alcuni dei quali anche abilitati all’insegnamento a studenti con DSA.

La tutor di questa settimana si chiama Michela Pe insegna materie umanistiche, come letteratura italiana, geografia, greco e latino. È una delle nostre docenti più attive, infatti ha all’appello oltre 100 lezioni.

Ecco la sua intervista!

 


escape room
Coinvolgere i ragazzi e mantenere viva la loro attenzione non è sempre facile. Per questo, ogni tanto occorre ingegnarsi e proporre loro qualcosa di alternativo alle classiche lezioni frontali: un’idea può essere un’escape room costruita attraverso Google Moduli.

Non sapete come fare? Niente paura, ve lo spieghiamo noi!


inklewriter
Ultimamente nei nostri canali si parla molto di storytelling e social writing. Come forse sapete già, per promuovere queste attività nelle classi, abbiamo lanciato una sfida a voi docenti.

Anche scrivere una storia interattiva è un ottimo modo per allenare la creatività e fare pratica con il senso logico, facendo capire che a ogni azione corrisponde una conseguenza diversa.

In base alle scelte fatte, il racconto si evolverà fino ad avere, forse, anche un finale diverso.

Avete mai provato a fare questo esperimento con la vostra classe? Ecco un fantastico tool gratuito che potete usare!


Infondere e stimolare la conoscenza nei propri studenti è fondamentale per un insegnante. Il docente è una figura imprescindibile e insostituibile, che probabilmente resterà sempre nella mente dell’alunno e il suo ricordo continuerà a influenzarlo anche ad anni di distanza.

Ecco un articolo di Medium che abbiamo selezionato e tradotto per voi.