Skip to main content

Chi svolge il bellissimo ruolo di insegnante sa che creare relazioni solide con i propri studenti è fondamentale per un anno scolastico di successo.
Tuttavia, se si cura unicamente il rapporto tra docente e studenti si rischia di sottovalutare altre relazioni che converrebbe considerare per sviluppare una comunicazione più efficace in classe.

In questo articolo, vi presenteremo 4 tipi di relazioni più specifiche a cui forse non avete mai dato particolare importanza, ma che, se gestite adeguatamente, possono rivelarsi estremamente preziose per un’esperienza didattica soddisfacente e gratificante per tutti, docenti e studenti.

Le quattro relazioni importanti in una classe

  • Tra insegnante e singolo studente: ogni studente si sente conosciuto e considerato dal proprio insegnante come individuo?
  • Tra insegnante e tutta la classe: come l’intera classe, nel suo complesso, si relaziona e conosce il proprio insegnante. Qual è l’identità di quell’insegnante riconosciuta dal gruppo?
  • Tra studente e studente: gli studenti della classe hanno legami tra di loro e si conoscono come individui?
  • Tra studente e tutta la classe: quale senso di appartenenza ha uno studente nei confronti della classe come gruppo?

Immaginate la vostra classe come se fosse un ecosistema, un organismo complesso (e affascinante) costituito da molti soggetti che ogni giorno si trovano a collaborare tra loro.
Ogni individuo della classe è invitato a mettersi in gioco con le proprie qualità e caratteristiche uniche.
La qualità della comunicazione all’interno del gruppo è direttamente proporzionale alla solidità delle quattro tipologie di relazioni indicate qui sopra perché, tutte insieme, combinandosi armonicamente, concorrono alla formazione di una classe in grado di lavorare in modo positivo.

Per iniziare, analizzeremo ogni tipo di relazione e ne daremo una breve descrizione, evidenziandone le particolarità. Inoltre condivideremo con voi alcune attività pratiche che potrete avviare immediatamente per potenziare e consolidare il tipo di relazione che più vi interessa.
Insegnante con singolo studente

Prima relazione: tra insegnante e singolo studente

Conoscere singolarmente ciascuno studente vi darà modo di creare un legame unico e diretto. Creando un canale di comunicazione personale, riuscirete a comprendere anche le sfumature del carattere della persona che avrete di fronte. Di conseguenza, sarete in grado di prevedere come questa reagirà quando si troverà immersa nelle dinamiche tipiche di una classe.

Consigli, strategie e attività pratiche per migliorare la comunicazione tra insegnante e studente:

  • Organizzate appuntamenti ricorrenti (settimanali o mensili) con ogni studente. Rivolgete domande che abbiamo l’obiettivo di comprendere come si sta trovando all’interno della classe e fate emergere eventuali criticità.
  • Mettete a disposizione una modalità per mettersi in contatto con voi anche al di fuori dell’incontro personale. Un’idea può essere quella di utilizzare gli ambienti di classi virtuali, come bSmart Classroom, che prevedono strumenti appositi per scambiare messaggi privati tra docente e studente.
  • Se lo ritenete utile e fattibile, comunicate ai genitori le belle notizie che avvengono in classe. Spesso mamma e papà vengono coinvolti solo quando ci sono dei problemi. Al contrario, sarebbe opportuno informarli anche e soprattutto quando il loro figlio o figlia si è distinto in qualcosa di positivo.

Seconda relazione: tra insegnante e tutta la classe

Vi è mai capitato di avere di una classe con la quale avevate globalmente difficoltà di comunicazione e empatia, ma con alcuni singoli studenti invece eravate riusciti a creare un discreto rapporto di fiducia?
Gli stessi alunni che vi consideravano un punto di riferimento durante i colloqui personali, avranno sicuramente notato una certa fatica a nella vostra relazione con l’intera classe (nonostante i vostri migliori sforzi).
Ciò dimostra che la relazione tra docente e singolo studente e tra docente e gruppo classe può essere anche sensibilmente diversa.

Questo esempio, nel quale probabilmente molti di voi si sono ritrovati più di una volta, sottolinea come sia di fondamentale importanza instaurare un buon rapporto con tutta la classe, considerando quest’ultima come se fosse un’entità unica, costituita dalla somma delle personalità di tutti gli studenti che la costituiscono.

Consigli, strategie e attività pratiche per migliorare la comunicazione tra insegnante e tutta la classe:

  • Stilate alcune regole di classe insieme ai vostri studenti. Questa attività favorirà il confronto e lo scambio di idee tra voi, aiutandovi a creare una connessione più forte e positiva con il gruppo.
  • Ideate un sistema di gamification con lo scopo di creare una sana competizione tra le vostre classi. Definite quali sono le azioni specifiche che fanno ottenere punti ed elogiate periodicamente i vostri studenti quando, tutti insieme, raggiungono traguardi importanti.
  • Avete commesso un errore? Assumetevi la responsabilità e scusatevi davanti all’intera classe. L’ammettere i propri sbagli in modo trasparente rafforzerà la fiducia della classe nei vostri confronti.
  • Se ne avete l’occasione, dichiarate apertamente all’intera classe quanto siete felici di poter far parte di quel gruppo. Citare degli avvenimenti specifici può aiutare la classe a riconoscere quando ha avuto comportamenti che avete giudicato positivi e la indurrà a ripeterli anche in futuro.

Studente con studenteTerza relazione: tra studente e studente

Siamo sicuri che la maggior parte di voi abbia provato, almeno una volta in ogni classe, a proporre delle norme di buona condotta tra studenti basate sul rispetto reciproco.
Siamo altrettanto sicuri che queste indicazioni siano state quasi subito ignorate. Ciò accade perché le regole sono spesso percepite come qualcosa di imposto e calato dall’altro, non deciso di comune accordo.

Ecco perché favorire subito un dialogo sereno tra gli studenti può aiutare molto a costruire una comunicazione serena tra tutti i membri della della classe. Questa buona abitudine può essere importante soprattutto all’interno delle prime di ogni ciclo, dove gli alunni ancora non si conoscono in modo approfondito.

L’obiettivo di creare occasioni di dialogo è quello di fare in modo che ogni studente di senta suo agio nel parlare con chiunque della classe. L’ideale sarebbe organizzare momenti di scambio e confronto anche in vostra assenza, proprio per stimolare ognuno a esprimersi liberamente senza la paura di essere giudicato in presenza di un “controllore”.

Consigli, strategie e attività pratiche per migliorare la comunicazione tra i singoli studenti:

  • spronate ogni studente a elogiare pubblicamente uno o più membri della propria classe e chiedete  di motivare scelta.
  • stimolate discussioni serie (magari proponendo alla classe di commentare alcuni fatti di attualità) o divertenti (parlando di un tema di loro gradimento) e fate esprimere i loro pensieri, incentivando il confronto e il dibattito senza influenzarlo eccessivamente.
  • organizzate attività nelle quali sia previsto di fare degli sbagli, ma questi siano segnalati con feedback positivi. La gestione dell’errore in un contesto controllato aiuta a diminuire lo stress e l’ansia negli studenti.

Quarta relazione: tra studente e tutta la classe

Per potenziare questo tipo di relazione dovete far sentire gli studenti parte di un qualcosa più grande di loro. Devono cioè maturare il desiderio di appartenere ad un gruppo. Come? Incentivando attività che aiutino ciascun alunno a prendere consapevolezza di essere una componente fondamentale di un insieme.
Un gruppo unito può considerarsi tale nella misura in cui ognuno apporta il proprio contributo per il raggiungimento di obiettivi condivisi, compresi e accettati da tutti.

Consigli, strategie e attività pratiche per migliorare la comunicazione tra i singoli studenti:

  • Fate regolarmente check-in emotivi: chiedete agli studenti come si sentono riguardo alla classe e al processo di apprendimento, e affrontate insieme eventuali preoccupazioni o sfide. Dimostrate loro che tenete realmente al loro benessere: l’attenzione che dedicherete a ciò che vi diranno aiuterà a costruire un ambiente di supporto positivo. In questo modo ogni alunno saprà che la classe è un ambiente sicuro nel quale esprimersi.
  • Celebrate il progresso: mostrate apprezzamento per i successi dell’intera classe e sottolineate come certi traguardi sarebbero stati impossibili da raggiungere senza un buon lavoro di squadra. I vostri alunni si sentiranno valorizzati e incoraggiati a continuare a impegnarsi per raggiungere nuovi obiettivi ancora più ambiziosi.

Conclusioni

Si fa presto a dire di avere un buon rapporto con la propria classe. In realtà, come abbiamo visto, esistono relazioni di vario tipo che coinvolgono voi docenti, i singoli studenti e tutto il gruppo classe considerato nel suo insieme.

Acquisire la consapevolezza di come funzionano e come migliorare tutti i tipi di relazioni presenti nella vostra classe vi permetterà di costruire nel tempo una comunicazione più efficace e positiva.

Avete mai organizzato attività specifiche per migliorare una di queste quattro relazioni? Se sì, perché non ci raccontate nei commenti qual è la vostra esperienza? 

bSmart Books
blank

Matteo è Head of Communication & CRM di bSmart Labs. Solitamente scrive. Quando non è impegnato in questa attività legge o vaga per le montagne, senza mai allontanarsi troppo da un computer connesso a internet.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link