Come già scrivevamo nel post dedicato alla Giornata mondiale del libro, ci sono alcune storie, alcuni autori che hanno il potere di entrare nelle nostre menti e nei nostri cuori e di non uscirne più. A molte persone questo è accaduto con James Joyce e il suo Ulisse, tanto che il 16 giugno di ogni anno si celebra a Dublino – e non solo – il Bloomsday, una vera e propria festa in onore del romanzo e del suo protagonista.

Ecco quindi una raccolta di materiali per una lezione di letteratura (anche in inglese) “a tema”!

 

Che cos’è il Bloomsday e perché si festeggia

Il nome della celebrazione deriva da quello del protagonista dell’Ulisse, Leopold Bloom. Anche la data scelta è presa direttamente dal romanzo, i cui eventi si svolgono in un’unica giornata, il 16 giugno 1904. Un giorno che ha un significato importante anche nella vita personale di Joyce, ovvero quello del primo appuntamento con la sua compagna di vita, Nora Barnacle.

I primi festeggiamenti per il Bloomsday risalgono agli anni ‘50, quando un gruppo di scrittori decise di ripercorrere i movimenti del protagonista dell’Ulisse per la città di Dublino dando letture di passi dell’opera. Da allora iniziative letterarie simili a queste si sono ripetute ogni anno, non solo nella capitale irlandese, ma in molte altre parti del mondo.

Per approfondimenti e altre curiosità sul Bloomsday e sulla Dublino di Joyce, vi consigliamo di dare uno sguardo a questa pagina e all’infografica che contiene. Il video che segue – dal canale Visit Dublin – invece, può dare un’idea ai vostri studenti dell’entusiasmo e della partecipazione attiva che ogni anno le celebrazioni di questa giornata riescono a suscitare.

 

 

L’Ulisse di James Joyce, capolavoro complesso e amatissimo: come affrontare la lettura

L’Ulisse è indubbiamente una pietra miliare della letteratura, ma è anche un’opera molto complessa, che non è affatto semplice da leggere, in lingua originale come in italiano. Per questo la devozione che ispira in un così vasto numero di persone – come dimostrato dalle celebrazioni del Bloomsday – può forse essere difficile da comprendere, soprattutto da parte degli studenti che si trovano davanti al testo per la prima volta. Questo piccolo video di TED-Ed prova a dare una spiegazione e a incoraggiare anche i lettori più “timorosi” ad accettare la sfida e accostarsi a questo romanzo di Joyce.

 

 

Proprio per la sua complessità, che può apparire impenetrabile soprattutto in alcuni passaggi, una guida alla lettura può senz’altro tornare utile. Noi ne abbiamo trovata una a fumetti: Ulysses “Seen” di Robert Berry propone un adattamento a fumetti per ciascun capitolo che compone l’opera, con numerosi link e riferimenti per la spiegazione e l’approfondimento.

 

Anche ascoltare l’Ulisse, il suono delle parole scelte, il suo ritmo è un valido aiuto che arricchisce l’esperienza di comprensione. Su Open Culture potete trovare l’audio della lettura dell’opera.

 

E perché no, un simpatico video-riassunto di 18 minuti interpretato dagli omini Playmobil può supportare i vostri studenti semplificando gli eventi narrati 🙂

 

 

3 libri per leggere e analizzare l’Ulisse

Per concludere questa raccolta di materiali, anche una piccola selezione di volumi per voi e le vostre lezioni.

 

Ulisse - James JoyceUlisse. Edizione integrale, di James Joyce

Non si può celebrare il Bloomsday senza aprire una copia dell’Ulisse! Come questa edizione completa e corredata di note per accompagnare la lettura.

 

 

Leggere l’«Ulisse» di Joyce, di Giuliana BendelliLeggere l'Ulisse di Joyce - G. Bendelli

Questo testo invita alla scoperta dell’Ulisse, dei suoi personaggi, dei suoi luoghi e dei richiami di cui è intessuto. Saggi, mappe, fotografie offrono diversi punti di accesso al romanzo.

 

 

Attraverso uno specchio oscuro - E. TerrinoniAttraverso uno specchio oscuro. Irlanda e Inghilterra nell’Ulisse di James Joyce, di Enrico Terrinoni

“A lungo considerato semplicemente uno scrittore europeista e internazionale, James Joyce è invece prima di tutto un autore irlandese e un Dubliner.” Da questo punto fermo partono le analisi proposte da questo volume.

 

 

Affrontate brani dell’Ulisse di James Joyce nel vostro programma di letteratura? Come vengono accolti dagli studenti? La vostra scuola ha mai organizzato qualche iniziativa letteraria ispirata al Bloomsday? Raccontateci le vostre esperienza nei commenti!



Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.