L’evoluzione della tecnologia e delle opportunità che i suoi strumenti hanno aperto a tutti hanno messo in campo nuovi diritti e nuovi doveri, rendendoci partecipi di un altro tipo di cittadinanza, quella digitale. Alla scuola spetta il compito di formare ed educare gli studenti ad essere buoni cittadini anche nel Web, ma non è sempre facile spiegare che anche la vita online è reale e che è quindi necessario seguire un comportamento corretto e responsabile, per saper sfruttare al meglio le sue grandi potenzialità ed evitare al tempo stesso di farsi – o fare – del male. Ecco quindi alcune idee dalla rete su come trattare i temi della cittadinanza digitale in classe.  

 

Cittadinanza digitale: promuovere l’educazione ai media tra studenti e insegnanti

Per diventare dei veri cittadini digitali, è indispensabile saper padroneggiare specifiche abilità e strumenti; e quale luogo migliore della scuola per “armarci” di queste competenze? Per cominciare, vediamo quali sono gli ambiti di comportamento da affrontare e come possiamo introdurli in classe. Senza dimenticarci di coinvolgere anche i genitori, perché la scuola, da sola, non basta.

Leggi l’articolo Digital Citizenship: Promoting Media Literacy Among Students and Teachers, di Tomás Franceschin, Edu4me.

 

I Dieci Comandamenti sulla sicurezza digitale per gli studenti

Facciamo tante raccomandazioni ai nostri ragazzi per evitare che corrano pericoli; perché non dovremmo dar loro delle indicazioni affinché siano al sicuro anche nella loro vita online? Stilare una lista dei comportamenti corretti da tenere sul Web può essere un buon modo per stimolare la riflessione degli studenti sui temi della sicurezza in rete. Ne è un ottimo esempio questo decalogo realizzato da una insegnante americana, che si rivolge agli studenti più giovani attraverso dei semplici esempi pratici.

Leggi l’articolo Ten Digital Safety Commandments For Students, di Christy Crawford, Scholastic.

 

La tua vita online, permanente come un tatuaggio

I media digitali come tatuaggi elettronici: attraverso questa similitudine, un video di alcuni minuti mostra con chiarezza come le nostre azioni in rete siano in realtà più indelebili di quanto immaginiamo, rendendoci quasi “immortali”. Narciso e altri miti dell’antica Grecia e Jorge Luis Borges sono alcune lezioni dalle quali gli studenti delle scuole superiori possono imparare.

Guarda il video Your online life, permanent as a tattoo, di Juan Enriquez, TED.

 



Lascia un commento