Seguire una dieta equilibrata, evitare gli sprechi di cibo, fare acquisti consapevoli quando si fa la spesa, essere a conoscenza delle crisi alimentari di cui sono vittime molti Paesi nel mondo sono tutti elementi che rientrano nell’educazione alimentare. Affrontiamo mai questi temi durante le lezioni a scuola? Ci capita mai di parlarne a casa in famiglia? Il 16 ottobre approfittiamo della Giornata mondiale dell’alimentazione per educare – ed educarci – a un rapporto sano e responsabile con il cibo. La nostra redazione ha raccolto qualche spunto per aiutarvi…

 

16 ottobre, Giornata mondiale dell’alimentazione: perché è importante parlare di cibo e nutrizione

La Giornata mondiale dell’alimentazione è una ricorrenza celebrata ogni anno il 16 ottobre in ricordo della fondazione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (nota come FAO), avvenuta nel 1945 in Canada con l’obiettivo di porre fine a fame e malnutrizione e realizzare una migliore gestione dei sistemi alimentari mondiali.

Dal 1981, ogni edizione della Giornata mondiale dell’alimentazione promuove un tema diverso, come riepilogato in questa pagina dedicata alla storia di questa celebrazione sul sito della FAO.

Tutte le iniziative previste per l’edizione di quest’anno sono centrate sull’obiettivo #FameZero entro il 2030. Trovate tutti i dettagli sul sito della FAO.

 

Risorse didattiche sull’alimentazione per la scuola primaria

È fondamentale che ciascuno stabilisca un rapporto sano e corretto con il cibo fin da bambino, per questo l’educazione alimentare va affrontata al più presto, sia in famiglia sia in ambito scolastico. Abbiamo raccolto alcuni materiali da diverse fonti che possono aiutare gli insegnanti della scuola primaria a parlare di alimentazione in classe attraverso narrazioni, attività ludiche e contenuti semplificati per coinvolgere i più piccoli e i loro genitori:

  • Cambiamo il futuro delle migrazioni. Investiamo nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale – Libro di Attività – Disponibile per il download sul sito del MIUR, questo libretto è stato realizzato dalla FAO in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione 2017. Anche se il tema di quest’anno è diverso, la migrazione resta un argomento di discussione sempre attuale, che apre importanti riflessioni sulle cause di questi spostamenti, come la fame e la povertà, i conflitti, i cambiamenti climatici. Nel libro trovate moltissime informazioni, corredate da illustrazioni da colorare e domande per verificare la comprensione.
  • Il cibo dove non c’è – Elementari – Sempre sul sito del MIUR potete trovare anche questo PDF a cura del Programma Alimentare Mondiale che contiene dati sul cibo e la fame nel mondo, quiz, problemi matematici da risolvere, letture e molto altro.
  • Insieme per nutrire il mondo – Si tratta di una bella storia ambientata in una classe composta da studenti provenienti da vari Paesi. Un giorno l’insegnante decide di fare una lezione sul cibo, toccando temi come i problemi derivanti dalla sua scarsità in alcune zone, le abitudini alimentari diffuse nel mondo e la biodiversità.
  • Frutta e verdure nelle scuole – È attivo a livello nazionale un programma che porta frutta e verdura nelle scuole per incoraggiarne il consumo tra gli studenti più piccoli. Sul sito dedicato all’iniziativa – oltre alle indicazioni su come aderire – ci sono anche materiali didattici, giochi e attività consigliate per conoscere meglio frutta e verdura, scoprirne le varietà e comprendere il concetto di stagionalità.

 

Risorse didattiche sull’alimentazione per la scuola secondaria

Ecco invece qualche riferimento per i docenti delle scuole medie e superiori:

  • Il cibo dove non c’è – Medie – Questo documento a cura del Programma Alimentare Mondiale è pensato per fornire agli studenti della scuola secondaria di primo grado mappe, schede, immagini e link per riflettere sulle crisi alimentari, sulle emergenze umanitarie e sulle azioni in atto per risolverle.
  • Dieta sana = dieta costosa? No. Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto – Il Ministero della Salute ha realizzato questo opuscolo per educare a una scelta corretta e consapevole della qualità e della qualità degli alimenti che assumiamo. Il documento contiene molte indicazioni pratiche su come diversificare la propria dieta e pianificare gli acquisti in modo che il portafoglio e soprattutto la salute ne traggano beneficio!
  • Cos’è la fame cronica? – Questo video della FAO è un’ottimo spunto per aprire un dibattito con gli studenti più grandi.

 

 

Consigli per combattere lo spreco di cibo

Parlando di educazione alimentare non si può tralasciare di fare riferimento anche allo spreco di cibo, altra questione su cui è importante sensibilizzare bambini e ragazzi. L’abbondanza, la disponibilità e l’ampia scelta non devono farci dimenticare il valore del cibo. Vi segnaliamo questi due link in particolare:

 

Avete mai fatto una lezione di educazione alimentare? Conoscete altre fonti interessanti dove reperire materiali? Segnalatecele nei commenti!



Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.