Facebook, Twitter, Instagram, fanno ormai parte della nostra vita quotidiana, soprattutto di quella dei ragazzi. Quindi perché non integrarli all’interno delle lezioni?

Ecco una raccolta di consigli utili per sperimentare l’utilizzo dei social media nelle vostre classi, sfruttandoli per potenziare la didattica e incoraggiare la partecipazione attiva degli studenti.

 

Dieci ottimi modi per usare i social media in classe

Alcune idee per trasformare Facebook & Co. da fonti di distrazione a strumenti utili per la lezione. Molte di queste piattaforme, infatti, possono essere utilizzate per incoraggiare la collaborazione tra studenti e risvegliare un sano spirito di competizione. Ma, prima di tutto, spiegate loro come funzionano e qual è il modo giusto di usarli (perché spesso, a dir la verità, non lo sanno): date il buon esempio!

Leggi l’articolo 10 Great Ways to Use Social Media in Classroom, di Maria Castle, Teachers With Apps.

 

Social media in classe: come farli funzionare

Combattere le abitudini digitali degli studenti è spesso inutile e controproducente; meglio provare a sfruttare i social media in modo positivo. Partendo da questo presupposto, si possono impostare molte attività didattiche a seconda delle potenzialità offerte dalla piattaforma. In questo articolo vengono proposti suggerimenti per l’utilizzo di Facebook, Instagram e Pinterest.

Leggi l’articolo Social Media In The Classroom: How To Make Them Work, di Kelly Warfield, eLearning Industry.

 

I cinque modi migliori per usare Facebook nella vostra classe

Se le attività vengono monitorate adeguatamente, anche Facebook può diventare uno strumento efficace in ambito scolastico. Come? Provate a creare un gruppo di classe dove condividere materiali per lo studio, lanciare idee e dibattiti, essere più vicini agli studenti che hanno bisogno di aiuto. E, perché no, si potrebbero coinvolgere anche i genitori.

Leggi l’articolo Top 5 Ways to Use Facebook in Your Classroom, di Liana Daren, TeacherCast.


COMMENTI

  • Roberto

    9 novembre 2017

    Rispondi

    Ottimo spunto, grazie! Sono un insegnante di scuola media e spesso mi trovo a fare da cane da guarda tra studenti sempre attaccati al telefonino tra Facebook e Whatsapp! Cercherò di seguire i vostri consigli per tramutare distrazioni in opportunità. Vi saprò dire da settembre in avanti, buone vacanze!

    • Matteo Galli

      9 novembre 2017

      Rispondi

      Ciao Roberto, grazie per il tuo contributo. Speriamo che le nostre indicazioni ti aiutino a ridurre le distrazioni dei tuoi studenti e a rendere le lezioni ancora più coinvolgenti e interessanti. I social media sono uno strumento potentissimo, ma come ogni cosa rivela la sua efficacia a seconda dell’utilizzo che se ne fa. Compito del docente è quello di conoscere le potenzialità di ogni servizio e trasferirle ai propri studenti perché anche loro ne possano trarre beneficio. Continua a leggerci! 🙂

  • Ester Addis

    9 novembre 2017

    Rispondi

    Ciao a tutti insegno in una scuola primaria dove :nn c è linea ADSL,se c è nn ci sono pc o lim; regusto on line si ma cn il mio cell e cn la mia linea.Come attuare una didattica multimediale in simile strazio?

    • Matteo Galli

      9 novembre 2017

      Rispondi

      Ciao Ester, siamo consapevoli della mancanza di connettività in molte scuole italiane e sappiamo che un disagio del genere incide negativamente sulla didattica che potrebbe essere ben più ricca di quello che è attualmente grazie ad un collegamento internet.
      Quello di cui parli è un problema purtroppo diffuso e per questo stiamo raccogliendo alcune indicazioni pratiche su come richiedere finanziamenti per dotare la propria scuola di un collegamento internet. Condivideremo le informazioni in un post che pubblicheremo nel corso delle prossime settimane. Continua a leggerci! 🙂

    • Miche Bonfanti

      9 novembre 2017

      Rispondi

      Tu sei abbonata Wind o tre se sei abbonata alla Wind puoi usare il Wind tab se non ce lai lo puoi richiederlo,se sei abbonata alla tre puoi usare la wb poket è non ce lai richiederla.
      E dopo portala ha scuola e connetti la lim allla rete d’internet metterò la password è poi navighi molto più velocemente.

  • michael bonfanti

    9 novembre 2017

    Rispondi

    mi piace questa idea


Lascia un commento