Il video è un linguaggio che piace molto ai ragazzi e che può essere applicato con successo anche a scuola, per dar vita a lezioni più partecipate e sperimentare modalità didattiche differenti. L’evoluzione che la tecnologia video ha avuto nel corso degli ultimi anni può favorire questo tipo di approccio: oggi praticamente tutti noi abbiamo una videocamera sul nostro smartphone e app per modificare video, e usiamo servizi come Skype per metterci in contatto con persone più o meno lontane.

In questa piccola selezione di articoli vengono proposti alcuni spunti per introdurre i video all’interno di compiti e lezioni, sempre con l’obiettivo di innovare la didattica per incoraggiare la partecipazione attiva degli studenti, trovando nuovi mezzi per avvicinare anche i genitori.

 

Cinque motivi per usare i video in classe

Vale davvero la pena sfruttare contenuti video per fare lezione? In questo articolo vengono analizzati i cinque obiettivi che la creazione di video consentirebbe di raggiungere: apprendimento attivo e indipendente, istruzione differenziata, acquisizione di competenze applicabili al di là della vita scolastica, maggiore coinvolgimento degli studenti, collaborazione tra pari.

Leggi l’articolo 5 Reasons to Video in Your Classroom, di Moira West, Animoto.

 

Cinque modi in cui gli insegnanti possono usare la video chat

Perché non provare a entrare in contatto con altre scuole da remoto e lanciare progetti o dibattiti nell’ottica dell’apprendimento collaborativo? Oppure invitare un ospite importante (difficile da avere di persona) a tenere una videoconferenza su una tematica di interesse? Questi e altri suggerimenti in un focus sulle potenzialità delle video chat, uno strumento molto utilizzato dagli studenti fuori da scuola, ma che può essere introdotto efficacemente anche all’interno delle ore di lezione.

Leggi l’articolo Five Ways Teachers Can Use Video Chat in the Classroom, di JT Ripton e Peter Scott, EdSurge.

 

Cinque modi per integrare i video nella lezione

Ecco alcune idee (e strumenti) per far diventare i contenuti video parte integrante della vostra didattica: dalla registrazione delle lezioni in classe come supporto allo studio, alla valutazione dei livelli di apprendimento e delle competenze acquisite dagli studenti.

Leggi l’articolo Five Ways to Incorporate Video Into Your Classroom and Instruction, di Patricia Brown, EdSurge.


COMMENTI

  • michael bonfanti

    9 novembre 2017

    Rispondi

    io sarei poco dacordo con i video in classe perche se vai su youtube ce ne sono di video educativi


Lascia un commento