Skip to main content

Compiti per le vacanze sì o no? Questo è il dilemma che, puntualmente, si ripresenta nella mente di molti insegnanti durante le ultime settimane di scuola.

Eh sì, perché tra le tante cose che i docenti devono fare nei pochi giorni che li separano dal suono dell’ultima campanella, c’è sicuramente anche l’organizzazione delle attività da far svolgere ai propri studenti durante il periodo estivo.

Quindi, cosa scegliere? Da un lato ci sono i classici libri per il ripasso e dall’altro la possibilità di dare i ragazzi tre mesi di totale libertà. Naturalmente non esiste una risposta corretta in assoluto, ma come spesso accade la soluzione migliore potrebbe trovarsi tra i due estremi.

Esistono infatti molte alternative ai tradizionali compiti delle vacanze che consentono di fare esperienze in grado di stimolare la  creatività e curiosità degli studenti e allo stesso tempo allenare indirettamente alcune competenze che sono state approfondite durante l’anno appena concluso.

In questo articolo trovate 10 attività che, da sole o combinate tra loro, possono integrare o sostituire completamente i compiti delle vacanze tradizionali.

1) Esplorazione fotografica

Esplorazione fotografica - Compiti per le vacanze

Cosa fare
Invitate i vostri studenti a raccontare le loro vacanze attraverso la fotografia. Incoraggiateli a catturare immagini interessanti durante i loro spostamenti o la permanenza a casa, suggerendo anche di sperimentare foto in contesti inusuali (ad es. di notte, all’alba o sotto la pioggia). Chiedete poi di comporre un album con tutte le foto e le relative descrizioni nelle quali gli studenti dovranno raccontare la “storia” di ciascuna immagine: dove è stata scattata, cosa ritrae, perché stata scattata proprio in quel modo e quali sensazioni o emozioni ha suscitato.

Obiettivi didattici
Potenziare la creatività visiva e lo sviluppo di un occhio critico. Migliorare la capacità di comunicare emozioni e storie attraverso le immagini e la capacità di descriverle sfruttando la scrittura.

2) Diario estivo

Cosa fare
Gli studenti possono scrivere un diario di viaggio durante i mesi estivi per documentare le loro esperienze. Incoraggiateli a tenere traccia dei luoghi visitati, delle attività svolte e delle loro riflessioni personali. Se alcuni studenti non si sposteranno durante le vacanze, chiedete comunque di descrivere le loro giornate, invitando a fare emergere le differenze tra la vita ordinaria e quella più libera e rilassata tipica delle settimane estive. Consentite agli studenti di esprimersi come vogliono: potranno utilizzare testi, disegni, fotografie, video o registrazioni audio.
Tutti i materiali prodotti dovranno essere raccolti e ordinati per poter essere condivisi una volta tornati a scuola.

Obiettivi didattici
Migliorare le abilità di comunicazione e di organizzazione delle idee, nonché la capacità di riflettere criticamente sulle proprie esperienze. Promuovere l’autocoscienza e la capacità di comunicare in modo efficace attraverso la scrittura o gli altri tipi di contenuto che verrano scelti.

3) Progetto di ricerca sul territorio

Cosa fare
Chiedete a ciascun studente della vostra classe di condurre una ricerca sul proprio territorio come compito delle vacanze. Suggerite di raccogliere informazioni sulla storia del paese o della città in cui vivono, la cultura, le tradizioni o l’ambiente naturale. Consigliate ai ragazzi di raccogliere le informazioni necessarie attraverso interviste, osservazioni sul campo e consultazione di fonti, magari passando qualche ora in biblioteca alla ricerca di documenti storici utili.
Suggerimento: se insegnate in piccoli centri urbani, è possibile che la maggior parte degli studenti della vostra classe viva all’interno del paese. In questo caso potete assegnare questa attività dividendo gli studenti in gruppi di lavoro formati da due, tre o quattro ragazzi.

Obiettivi didattici
Sviluppare abilità di ricerca e analisi critica, anche di gruppo. Migliorare la capacità di raccolta e organizzazione dei dati, nonché la presentazione e la comunicazione dei risultati attraverso relazioni scritte o presentazioni.

4) Club del cinema

Cosa fare
Definite una lista di film da guardare durante l’estate, magari con temi inerenti agli argomenti dell’anno scolastico appena concluso. Per ogni film preparate un breve scheda di analisi corredata da qualche domanda e chiedete agli studenti di rispondere in forma scritta alle sollecitazioni che avete pensato per loro. I ragazzi saranno così stimolati a esaminare temi, personaggi, stili cinematografici e a sviluppare la loro abilità di analisi critica.
Bonus: sfidate i ragazzi a immaginare un finale alternativo, ma verosimile, per alcuni dei film suggeriti.

Obiettivi didattici
Sviluppare l’alfabetizzazione cinematografica e la capacità di analizzare e interpretare i messaggi visivi. Migliorare le abilità di comunicazione scritta e di espressione delle proprie opinioni in modo coerente e argomentato. Stimolare la generazione creativa di idee e il pensiero laterale.

5) Giornalisti per un’estate

Giornalisti per un'estate - Compiti per le vacanze

Cosa fare
Invitate gli studenti a diventare dei reporter locali, chiedendo loro di raccogliere notizie di eventi accaduti sul territorio, intervistando persone interessanti, scrivendo articoli o realizzando video-reportage: saranno chiamati a investigare su temi rilevanti per la loro comunità. Se qualche studente abita vicino alla redazione di un giornale o di un’emittente radio/TV locale, potete consigliargli di organizzare un incontro con il direttore della testata per un’intervista sul lavoro di giornalista.
I servizi giornalistici dovranno essere realizzati in forma diversa: testi scritti, gallery fotografiche con didascalia, video, audio.

Obiettivi didattici
Migliorare le abilità di ricerca, scrittura giornalistica e narrazione multimediale. Promuovere la consapevolezza dell’importanza del giornalismo nella società.

6) Progetto di imprenditorialità

Cosa fare
Invitate i vostri studenti a dedicare un po’ di tempo delle proprie vacanze all’ideazione e alla gestione di un piccolo progetto imprenditoriale, come la vendita di prodotti fatti a mano o l’organizzazione di un evento locale. I ragazzi incoraggiati a pianificare, eseguire e valutare il loro progetto, acquisendo competenze manageriali e di gestione.
Consiglio: questa attività può essere ancora più efficace se svolta in gruppi di studenti perché stimola competenze organizzative, di divisione del lavoro e di distribuzione delle responsabilità.

Obiettivi didattici
Promuovere l’imprenditorialità e l’apprendimento pratico attraverso l’esperienza di creare e gestire un’attività commerciale. Migliorare la capacità di prendere decisioni, di organizzare il lavoro e di valutare i risultati.

7) Challenge di lettura estiva

Challenge di lettura estiva - Compiti per le vacanze

Cosa fare
Se avete a che fare con studenti adolescenti avrete sentito almeno una volta la parola challenge uscire dalla loro bocca per indicare un format in voga sui social. Le challenge sono delle sfide in cui gli influencer cercano di darsi un obiettivo e cercando di raggiungerlo, spesso seguendo un tema o una tendenza in voga. L’obiettivo è documentare la sfida creando divertimento, condivisione e coinvolgimento della propria community.
Potreste quindi replicare questo meccanismo anche con i vostri studenti, lanciando una challenge di lettura a tutta la classe: vince chi legge più libri più libri durante durante le vacanze.
L’unico vincolo che vi suggeriamo è dare è un numero minimo di titoli indicati da voi: possono essere due, tre, cinque o quanti volete. Per il resto, ogni ragazzo e ragazza sceglierà i libri da leggere in totale libertà, secondo i propri interessi. Chiedete però a ciascuno, una volta tornati a scuola, di spiegare le loro scelte letterarie per verificare che non abbiano barato. 🙂

Obiettivi didattici
Promuovere la lettura piacevole e la scoperta di nuovi generi e autori. Migliorare le competenze di comprensione del testo, di analisi critica e di partecipazione attiva alle discussioni.

8) Attività di volontariato

Cosa fare
Invitate i vostri studenti a mettere parte del loro tempo libero a disposizione della comunità durante le vacanze. Suggerite loro di prendere contatto presso un’associazione di volontariato di loro interesse e a dare la propria disponibilità per dare una mano a portare avanti le attività di cui si occupano. Questa esperienza non solo li aiuterà a sviluppare un senso di responsabilità sociale, ma anche a comprendere le sfide e le necessità degli altri. Inoltre, impareranno l’importanza di fare la propria parte per rendere il mondo un posto migliore.
Il volontariato è senza dubbio un’opportunità per gli studenti di mettere in pratica i valori dell’altruismo e dell’empatia, e allo stesso tempo, di acquisire competenze trasversali e di crescita personale.

Obiettivi didattici
Favorire la comprensione delle sfide sociali e la capacità di problem solving, mettendo gli studenti di fronte a situazioni reali che richiedono l’apporto di soluzioni concrete. Promuovere l’acquisizione di competenze trasversali e di crescita personale, come la collaborazione, la comunicazione, l’empatia e la leadership.

9) Esperimenti culinari

Esperimenti culinari - Compiti per le vacanze

Cosa fare
Invogliate gli studenti a diventare chef in erba durante le vacanze estive. Chiedete loro di sperimentare nuove ricette, di documentare il processo e di condividere le foto delle loro creazioni culinarie. Impareranno a seguire le istruzioni, a misurare gli ingredienti (allenandosi con le proporzioni) e a sviluppare le competenze culinarie di base. Questa attività li coinvolgerà attivamente nell’apprendimento pratico e nel miglioramento delle abilità di manualità fine.
Bonus: suggerite ai ragazzi di provare ricette sempre diverse, spaziando dai piatti tipici delle regioni italiane fino a misurarsi con qualche specialità internazionale.

Obiettivi didattici
Promuovere l’apprendimento pratico e l’autonomia attraverso l’esplorazione di nuove ricette e la partecipazione attiva nella preparazione dei pasti. Migliorare la comprensione delle istruzioni, delle tecniche di misurazione degli ingredienti e delle basi della cucina. Favorire la consapevolezza della diversità culturale attraverso l’esplorazione delle tradizioni culinarie di diverse regioni del mondo.

10) Estate all’insegna dell’arte e del riciclaggio

Cosa fare
Incentivate i vostri studenti a realizzare un progetto artistico utilizzando materiali di riciclo. Potrebbero creare opere d’arte, sculture o addirittura oggetti funzionali utilizzando bottiglie di plastica, vecchi giornali, scatole di cartone e altro ancora. Questa attività, che potrebbe essere integrata con il progetto di imprenditorialità (n.6) non solo promuoverà la creatività e l’espressione artistica, ma anche la consapevolezza ambientale e la responsabilità verso una vita più sostenibile. In più, una volta tornati a scuola, potete organizzare una mostra delle opere realizzate e/o condividerle online per dare ancora più visibilità al progetto.

Obiettivi didattici
Promuovere la creatività e l’espressione artistica attraverso l’utilizzo di materiali di riciclo per la realizzazione di opere d’arte. Sviluppare la consapevolezza ambientale e la responsabilità verso la sostenibilità, sensibilizzando gli studenti sull’importanza del riciclaggio e del riutilizzo dei materiali.

 

Questi sono solo 10 spunti che potrete anche personalizzare secondo le vostre esigenze e inclinazioni, ma le attività possibili hanno come limite solo la fantasia? Avete mai provato a dare compiti per le vacanze alternativi? Se sì, come hanno reagito gli studenti? Raccontateci la vostra esperienza, i commenti come sempre sono a vostra disposizione!

Compatibilità LIM - bSmart Books
blank

Matteo è Head of Communication & CRM di bSmart Labs. Solitamente scrive. Quando non è impegnato in questa attività legge o vaga per le montagne, senza mai allontanarsi troppo da un computer connesso a internet.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link