Finalmente siamo a maggio: ci sono gli ultimi compiti da preparare, il programma da finire, pensare alle interrogazioni per recuperare le insufficienze… I ragazzi certamente sono stressati, ma come sopravvivere alle ultime settimane di scuola… quando sei un docente?

Le cose da fare sembrano tantissime e il tempo a disposizione sempre di meno. Ecco i nostri consigli per chiudere l’anno serenamente.

Come sopravvivere alle ultime settimane di scuola: qualche consiglio

Stress a scuola

Ormai non ci sono più vacanze da sfruttare, se non il 2 giugno che sembra lontanissimo, ma allo stesso tempo troppo vicino.

Le tue batterie sono quasi scariche e ormai pensi solo alle ferie e all’estate. Non riesci a capire come supererai le prossime settimane, e come affronterai quelle degli scrutini: un pensiero va alla tua collega di matematica alla quale quest’anno toccano anche gli esami di maturità e resterà impegnata fino a metà luglio. Per fortuna, quest’anno tu l’hai scampata.

Ti chiedi come riuscirai a ripetere la stessa cosa anche il prossimo anno e quelli dopo ancora.

Chi te l’ha fatto fare di diventare insegnante? Ti senti un po’ come sulle montagne russe: il minuto prima noti i progressi che hanno fatto i tuoi alunni e ti senti il migliore del mondo… ma poi ripensi ai colloqui con i genitori, al fatto che oggi regna l’idea che quella del docente è una professione che chiunque potrebbe intraprendere, che c’è sempre qualcuno che ne sa sempre più di te (ovviamente si tratta di qualcuno che, l’ultima volta che è entrato in una scuola, si pagava ancora in lire…).

Ti viene in mente il sorriso dei tuoi ragazzi, la studentessa straniera che ha finalmente imparato a coniugare i verbi, lo studente incerto sul suo futuro che ti ha ringraziato per il consiglio che gli hai dato e sei felice… Poi però ripensi al precariato, allo stipendio sempre troppo basso, alla burocrazia tipicamente italiana a cui non trovi un senso… e torni di nuovo giù.

Come superare le ultime settimane di scuola

Questi sono pensieri frequenti per tutti gli insegnanti, ma ormai siamo a maggio e la scuola sta per finire, bisogna terminare il programma in tempo, organizzare compiti e interrogazioni e dare gli ultimi voti. Ricordati, però: è importante, sì, chiudere l’anno ma occorre farlo anche con una certa serenità, in modo che anche i ragazzi riescano a comprendere quello che stanno passando e che cosa significa davvero.

Siamo tornati a scuola ufficialmente da poco tempo, dopo due anni di pandemia, tra DAD e mascherine… i nostri ragazzi sono certamente confusi e sarà stato strano tornare al ritmo scolastico che prima del covid era considerato normale.

Proviamo a farli rilassare, almeno per un giorno… vi rilasserete anche voi!

Insegnare

Proponi alla classe quel progetto che hai sempre voluto fare

Accantona per qualche giorno i libri di testo e tira fuori pennarelli, fogli, musica, foto e così via! Proponi ai ragazzi di costruire qualcosa manualmente, di fare qualcosa di creativo: rilasserà te e loro, e impareranno divertendosi.

Non abbandonare la routine e le regole che hai seguito finora

Questo non significa che non ci devono essere regole. Gli studenti, piccoli e grandi, hanno bisogno di una routine per andare avanti: se ti lanci in laboratori creativi tutti i giorni, poi non si riabitueranno più.

Fai riflettere i tuoi studenti sull’anno che sta per finire

Possono scrivere dei temi o dei resoconti, creare degli album, dei video o dei disegni. Spingili a pensare a quello che hanno imparato in questi mesi, agli obiettivi che hanno raggiunto e agli ostacoli che hanno superato. Si sentiranno orgogliosi di se stessi (e automaticamente ti sentirai così anche tu) e saranno felici di aver intrapreso questo percorso insieme a te. Potresti anche proporre loro di creare una piccola guida con dei consigli per gli studenti più giovani!

Se, inoltre, insegni in una terza media o in una quinta superiore, questa esperienza sarà ancora più arricchente: è importante che i ragazzi possano girarsi indietro un’ultima volta prima di prendere una strada completamente nuova.

Come superare le ultime settimane di scuola

Concediti del tempo per riflettere a tua volta

Leggi i racconti dei tuoi studenti e scopri come sono cresciuti e cosa hanno imparato. Ti renderai conto di essere cambiato anche tu durante questi mesi e che non sei la stessa persona del settembre 2021. Quest’anno hai vissuto tantissime esperienze, che in un modo o nell’altro ti hanno cambiato.

Festeggia insieme ai tuoi colleghi, ai tuoi studenti e alle loro famiglie

Non lavorare fino all’ultimo giorno: è importante festeggiare insieme i traguardi. Organizza una festa insieme a tutta la scuola, comprese le famiglie dei tuoi ragazzi. Aiuterà gli studenti a salutare la scuola e voi docenti a tornare a respirare prima di gettarvi a capofitto negli scrutini.

Come superare le ultime settimane di scuola

Che cosa ne pensi? Come stai gestendo queste ultime settimane di scuola? Noi ci siamo ispirati qui per questo articolo: qual è la tua strategia, invece?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.



Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap