Marzo 2018

Autismo: come imparare a conoscerlo
Ogni studente è unico e segue un percorso di apprendimento e crescita del tutto personale. Ciascuno ha i propri ritmi, i propri punti di forza e anche le proprie difficoltà. Ciò che è importante è che nessuno venga lasciato solo ad affrontarle. Per questo è necessario continuare a lavorare per migliorare l’inclusione scolastica e garantire il benessere e l’autonomia della classe e dei singoli che ne fanno parte. È fondamentale soprattutto per coloro che presentano disabilità, disturbi specifici di apprendimento, bisogni educativi speciali, disturbi evolutivi, svantaggi sociali e culturali.

In tutti questi casi la carta vincente è quella dell’informazione e della formazione. Vogliamo quindi approfittare della ricorrenza del 2 aprile – la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo – per proporre alcuni contenuti che possono aiutarci a comprendere meglio una di queste possibili condizioni di disagio: i disturbi dello spettro autistico, appunto.


teatro
Dal 1962 il 27 marzo è la Giornata mondiale del teatro. Per usare le parole con cui l’Istituto Internazionale del Teatro descrive i suoi obiettivi, il teatro è uno strumento per “sensibilizzare l’opinione pubblica alla presa in considerazione della creazione artistica nel campo dello sviluppo, approfondire la comprensione reciproca per partecipare al rafforzamento della pace e dell’amicizia tra i popoli”. Il teatro, dunque, è insieme un luogo di aggregazione e un’arte che può aiutarci a comprendere meglio noi stessi, gli altri e i nostri rapporti con il mondo.

Insomma, un mezzo potente per raggiungere uno scopo ambiziosissimo. Ecco perché è importante celebrarlo e cogliere la Giornata mondiale del teatro come un’occasione in più per farlo amare agli studenti!


Giornata Internazionale della Donna - 8 marzo
Comunemente nota come la “Festa della donna”, la Giornata Internazionale della Donna è la ricorrenza annuale per celebrare le lotte e le conquiste fatte in campo sociale, economico e politico dalle donne e per le donne. Ma è anche un monito che ci ricorda quanto ancora c’è da fare per porre fine a discriminazioni e violenze di genere.

Non dovremmo quindi fermarci allo scambio di auguri, al dono di mimose, a cene e feste a tema: la Giornata Internazionale della Donna è molto di più. In classe e nelle nostre famiglie troviamo un momento per fermarci a riflettere insieme a ragazze e ragazzi sul vero significato dell’8 marzo.